Cerca

Firenze: la folla a Napolitano, presidente resista e ci difenda (2)

Politica

(Adnkronos) - Ugo De Siervo, presidente emerito della Corte Costituzionale si e' soffermato sullo Statuto Albertino ed ha tratteggiato la nascita del diritto costituzionale nell'Italia unita sottolineando come la figura del presidente del consiglio non era neppure prevista nello statuto del 1848 emanato dal re Carlo Alberto.

A portare i saluti dell'amministrazione comunale e' stato Eugenio Giani, presidente del consiglio comunale. Come da programma, Napolitano ha ascoltato le relazioni e non e' intervenuto.

Poco prima di lasciare la basilica, dopo la visita di una serie di affreschi restaurati, il Capo dello Stato si e' brevemente soffermato con i giornalisti ed ha ricordato il ruolo di Firenze capitale: "abbiamo ascoltato relazioni che hanno sottolineato questo ruolo importante della citta' ed anche quello che fu il compito assunto da Ricasoli".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog