Cerca

Scuola: sondaggio, 50% famiglie segnala episodi bullismo verso figli

Cronaca

Firenze, 11 mag. - (Adnkronos) - Il 50% delle famiglie segnala eventi di bullismo o microbullismo nelle classi dei figli. Tra le tipologie di 'prepotenze' rilevate, il 28.7% riguarda offese verso un solo alunno, il 25.9 % scherzi pesanti o offese, quasi il 25% l'isolamento o l'esclusione dal gruppo. Per oltre il 21% si parla di percosse e di furti. Quasi il 6% denuncia infine la diffusione di video umilianti e insulti via sms o mail. E ancora: lo scenario privilegiato per gli episodi di bullismo e' prevalentemente la scuola: se il 51.8% degli episodi avviene in classe, oltre il 52% avviene in luoghi meno sorvegliati, come palestre e corridoi.

Questi ed altri dati (Eurispes Toscana - dati Censis 2008) sono stati presentati nel corso di un convegno che si e' svolto oggi pomeriggio a Palazzo Medici Riccardi, a Firenze, dedicato a ''Tutti i colori del buio: i contenuti pedagogici dell'azione associativa, come risposta al bullismo e alla disgregazione sociale''. Nel corso del convegno si e' parlato anche delle nuove frontiere del cyberbullismo, termine con il quale si identificano le azioni aggressive e intenzionali eseguite tramite strumenti elettronici.

A differenza del bullismo tradizionale, il cyberbullismo puo' essere attuato in qualsiasi momento e la rapida possibilita' di diffusione del materiale compromettente aumenta la percezione di vulnerabilita' nella vittima. Gli strumenti utilizzati dal cyberbullo sono sms, mms, chat room, immagini, video o foto offensive, chiamate anonime, istantmessaging, siti web e blog.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog