Cerca

Gay: patente negata, insorgono associazioni, Carfagna avvia indagine/Il punto

Cronaca

Roma, 11 mag. - (Adnkronos) - Il caso della patente negata a un ragazzo omosessuale pugliese, denunciato in un'interrogazione parlamentare rivolta dai deputati Radicali - prima firmataria Rita Bernardini, presidente dell'Associazione Radicale Certi Diritti - ha sollevato polemiche. Immediate le reazioni sdegnate delle associazioni che lottano per la tutela dei diritti civili degli omosessuali. E lo stesso ministro per le Pari opportunita', Mara Carfagna, giudicando la vicenda una "odiosa discriminazione", ha comunicato l'avvio di un'indagine da parte degli uffici del suo dicastero, e ha assicurato l'intervento del Governo.

Nell'interrogazione, rivolta al ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, e della Difesa Ignazio La Russa, i deputati Radicali hanno segnalato il caso di Cristian Friscina, residente a Brindisi. Il ragazzo - denunciano - si e' visto negare il rinnovo della patente, emessa dalla motorizzazione di Brindisi nel 1999, perche' risulterebbero 'patologie' che potrebbero pregiudicare la sicurezza della guida.

Nella comunicazione trasmessa dall'Ospedale Militare Bonomo di Bari - continuano gli esponenti radicali - dove il ragazzo era stato mandato quando si era dichiarato omosessuale durante il periodo della leva, si legge che sorgono "dubbi sulla persistenza dei requisiti di idoneita' psicofisica prescritti per il possesso della patente". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog