Cerca

Gay: patente negata, insorgono associazioni, Carfagna avvia indagine/Il punto (3)

Cronaca

(Adnkronos) - "Nel mese in cui si celebra la giornata mondiale contro l'omofobia e il Parlamento si appresta a votare la proposta di legge contro l'omofobia e la transfobia - ha sottolineato Concia - lo Stato si rende protagonista di una vicenda che non e' degna di una democrazia civile e progredita: non soltanto siamo l'unico fra i paesi fondatori dell'Ue, insieme alla Grecia, a non garantire tutele alle persone Lgbt, ma ci permettiamo anche di trattare un cittadino omosessuale come malato".

Anche Imma Battaglia, presidente di Gay Project, punta il dito contro lo Stato. "Mentre gli altri Paesi ogni giorno compiono passi di progresso sulla questione dei diritti civili, l'Italia perde tempo nella palude della meschinita'", sottolinea Battaglia. "Si e' trattato di un'idiozia rafforzativa dell'omofobia. Essere gay rallenta i riflessi alla guida come assumere alcol o psicofarmaci?", si chiede il presidente di Gay project.

"E' ignoranza pura: sono anni che l'omosessualita' non e' piu' considerata una patologia e sarebbe ora che tutti ne prendessero definitivamente coscienza", commenta Paolo Patane', presidente nazionale Arcigay. "Il caso reiterato di patente negata a un omosessuale, oltre che pura follia discriminatoria, e' esemplificativo di un Paese in stato di perenne confusione". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog