Cerca

Palermo: giro di vite contro corse clandestine di cavalli, 4 denunce (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "A Palermo - spiegano gli investigatori dell'Arma - ci sono numerosissime stalle abusive, spesso ricavate in semplici box auto e adibite alla detenzione di uno o al massimo due cavalli. Gli animali sono pagati ad un prezzo variabile tra gli 800 ed i 1.000 euro, vengono poi destinati anche alle corse clandestine e sfruttati fino allo sfinimento per essere poi macellati ad un prezzo all'incirca pari di quello di acquisto".

Le corse avvengono preferibilmente all'alba, quando i fantini su 'sulki', il calesse utilizzato per le corse al trotto, scortati da un nutrito stuolo di fiancheggiatori a bordo di moto ed auto, giungono sulla strada per cimentarsi in una pericolosa sfida sull'asfalto, ponendo a rischio non solo l'incolumita' degli ignari automobilisti ma anche degli animali, costretti a gareggiare su strade asfaltate e in condizioni di sicurezza praticamente inesistenti.

Lo scorso mese di marzo durante una corsa clandestina in via Ernesto Basile, un cavallo mori' per le conseguenze di una caduta (si era schiantato con tutto il calessino contro una Fiat Panda) e fu abbandonato per la strada. Subito dopo Pasqua, invece, la carcassa di un cavallo fatto a pezzi e' stata trovata in via Mongitore, in un cassonetto. I controlli saranno intensificati nei prossimi giorni, fanno sapere dal Comando provinciale di Palermo, per questa inconsueta attivita' criminale, che alimenta anche il giro delle scommesse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog