Cerca

Arte: Archivio Vasari, tribunale Arezzo conferma proprieta' a eredi Festari

Cultura

Arezzo, 12 mag. (Adnkronos) - Il Tribunale civile di Arezzo, con un'ordinanza del giudice Simone Salcerini, ha ribadito la proprieta' esclusiva dei quattro fratelli Festari sull'Archivio Vasari. Lo ha reso noto l'avvocato Guido Cosulich, legale della famiglia erede del conte Giovanni Festari. Il Tribunale ha cosi' confermato le cause civili gia' vinte dall'allora conte Festari agli inizi degli anni 2000, riconosciuto proprietario unico dell'archivio che custodisce le carte dell'architetto e pittore Giorgio Vasari.

"L'ordinanza e' stata emessa nell'ambito di una causa possessoria avviata dalla Soprintendenza archivistica della Toscana e dal ministero dei Beni culturali -ha spiegato l'avvocato Cosulich- Il tribunale ha quindi respinto il reclamo della soprintendenza e del Mibac ribadendo l'esclusiva proprieta' dei Festari e che quindi solo loro possono vantare il possesso delle carte vasariane. La proprieta' dell'Archivio e' indiscutibilmente dei Festari ed il ministero non ha dunque alcun diritto su di esso".

In base alla nuova ordinanza del tribunale civile, i fratelli Festari, tramite il loro avvocato, hanno annunciato la volonta' di organizzare una grande mostra con le carte piu' preziose dell'archivio in occasione del quinto centenario della nascita del Vasariche cade proprio nel 2011. "A parte il fatto che ai miei clienti non e' mai arrivata nessuna richiesta ufficiale di esporre le carte in pubblico nell'anno vasariano, informo -ha spiegato l'avvocato- che e' loro intenzione mettersi a disposizione per organizzare un'esposizione con il patrocinio del comune. Un punto pero' e' chiaro: l'organizzazione e' la gestione della mostra deve spettare a loro". (seguye)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog