Cerca

Siria: militare esercito Assad, riporteremo calma a ogni costo

Esteri

Damasco, 12 mag. - (Adnkronos/Aki) - ''Le violenze e la repressione in Siria andranno avanti fino a quando i gruppi armati responsabili del caos (nel Paese, ndr) saranno stati uccisi o arrestati. Non c'e' alcun compromesso a riguardo''. A parlare e' Yusef H., militare dell'esercito siriano 'Haras Jumhuri' (Guardie della Repubblica), guidato da Maher al-Assad, fratello del presidente Bashar al-Assad. In un'intervista ad AKI - ADNKRONOS INTERNATIONAL il giovane militare, impegnato in questi giorni nella periferia di Damasco, invita i manifestanti a restare a casa e a non aderire ad alcuna manifestazione perche', spiega, ''il governo non aprira' alcun dialogo con i manifestanti, il pacchetto di riforme promesso dal presidente verra' attuato ed e' inutile che la gente continui a scendere nelle strade rischiando la vita''.

Interrogato sugli scontri avvenuti alla periferia di Damasco, dove circa 20 persone hanno perso la vita, il militare ribadisce che ''le vittime di Meidan (periferia della capitale, ndr) non sono civili, bensi' militari armati da potenze esterne. Abbiamo chiari ordini dai responsabili dell'esercito e dal fratello del presidente di riportare la calma e la stabilita' nel Paese a ogni costo. Il nostro obiettivo, lo ripeto, e' eliminare qualsiasi elemento che possa rappresentare un pericolo per la Siria'', ha aggiunto il militare.

Il giovane, originario di Aleppo nel nord del paese, ha poi espresso preoccupazione riguardo alla sua famiglia. ''Non abbiamo contatti con l'esterno, ne' con i nostri familiari. Le linee telefoniche e Internet sono interrotti la maggior parte delle volte. Spero davvero che tutto questo finisca al piu' presto'', dice Yusef con un'aria preoccupata. Sarebbero circa 50mila i militari appartenenti all'Haras Jumhuri impegnati in questo momento a fronteggiare le varie manifestazioni in atto in Siria dal 15 marzo scorso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog