Cerca

Latina: picchiata e obbligata a prostituirsi da amica e complici, un arresto

Cronaca

Latina, 12 mag. - (Adnkronos) - Era stata invitata da un'amica a venire in Italia dalla Romania con la promessa di un lavoro onesto come baby-sitter. Ma una volta a Roma, la 23enne si e' ritrovata segregata dalla presunta amica, una connazionale di 25 anni, e dai suoi complici in un appartamento di Aprilia, in provincia di Latina.

E' stata ripetutamente picchiata e obbligata a prostituirsi. Ha tentato di liberarsi e sfuggire ai suoi aguzzini che l'avevano privata dei documenti, dei bagagli e del poco denaro che aveva con se' ma e' stata scoperta, picchiata a sangue e ustionata in piu' punti del corpo con sigarette. La scorsa notte gli agenti del Gruppo Sociale Sicurezza Urbana, diretto dal comandante Carlo Buttarelli, hanno scoperto il sequestro e hanno arrestato l'adescatrice che l'aveva convinta a venire in Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog