Cerca

Etna: dal 396 a.C. non ha mai smesso di stupire/cronologia (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Piu' imponente fra tutte le eruzioni del medioevo, fu quella iniziata nella valle del Bove nel 1329 continuata con nuovi crateri (Monte Rosso) che emisero una triplice colata, che arrivo' con due rami nel mare di fronte ad Acireale e la terza giunse a minacciare il territorio di Catania, che fu poi invaso dalla colata del 1381, nella quale la lava raggiunse il mare.

La piu' famosa tra le eruzioni moderne fu quella del 1669, esattamente 500 anni dopo quella medievale. Preceduta da terremoti locali, l'11 marzo si apri' uno squarcio, che da Nicolosi (689 mt.) si estendeva fin quasi al cratere centrale (al tempo alto circa 2800 mt.). Nel secolo XVIII si contarono 16 eruzioni e 19 nel secolo XIX, tra le quali quella del 1811, che formo' molte bocche tra cui quella di M. Simone nella valle del bove, quella del 1843, nota anche perche' la lava, raggiunto un terreno molto umido esplose violentemente e uccise molti curiosi e quella del 1852 che minaccio' Zafferana.

Sempre nel 1800 si ricorda l'eruzione del 1865, il cui primo trabocco lavico molto fluido, investendo i pini ai piedi di M.Frumento, li circondo' rivestendoli di un caratteristico astuccio, quella del 1879, che inizio' contemporaneamente sui versanti S e N, infine quelle del 1883 e 1886, la cui lava giunse sino a Nicolosi, e quella 1892 che formo' 4 grandi crateri detti M. Silvestri. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog