Cerca

Parmalat: Giudice di Sorveglianza rigetta istanza domiciliari per Tanzi (3)

Cronaca

(Adnkronos) - Insomma, Biancolella, Sgubbi e Belloni precisano che "la miglior dottrina ha sempre sottolineato che e' immanente al vigente sistema normativo una sorta di incompatibilita' presunta con il regime carcerario per il soggetto che abbia compiuto i 70 anni" e che "proprio la finalita' umanitaria di tale tipologia di detenzione domiciliare la svincola da fini rieducativi e risocializzanti".

Facendo riferimento poi alla giurisprudenza i legali segnalano che "la norma in oggetto ha gia' trovato applicazione in altri casi che avevano suscitato l'attenzione pubblica ed in tempi brevissimi, attesa l'eta', il condannato e' stato posto in detenzione domiciliare". "Si confida pertanto - concludono - anche alla luce dello stato di salute seriamente compromesso di Calisto Tanzi, che appare essersi aggravato con il regime carcerario in atto, sia concesso con sollecitudine quanto previsto dal nostro ordinamento per gli ultrasettantenni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog