Cerca

Salute: Milano, 'diploma' e ricette doc a chi conosce la sua pressione (5)

Cronaca

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - Ma come si fa a rimanere 18enni a vita alla prova dello sfigmomanometro? "La prima regola e' muoversi regolarmente", risponde Magrini. "Purtroppo - riflette lo specialista - mentre c'e' grossa enfasi sui fattori di rischio dell'ipertensione, dal sovrappeso al fumo di sigaretta, non si parla mai abbastanza dei fattori protettivi", degli 'angeli custodi' del cuore e delle arterie.

"Va detto invece che alcuni stili di vita possono aiutare a mantenere i valori pressori dei 18 anni - assicura l'esperto milanese - e uno in particolare e' l'esercizio fisico costante. Basta muoversi 20-30 minuti al giorno, possibilmente scegliendo un'attivita' divertente che possa essere fatta come un gioco". Attenzione, pero': perche' l'esercizio fisico funzioni e garantisca vantaggi al sistema cardiovascolare, bisogna sudare. "La temperatura corporea si deve alzare - precisa il medico - e' necessario fare un po' di fatica, perche' soltanto cosi' fanno ginnastica anche le arterie costrette a portare piu' sangue ai muscoli".

Un altro comandamento e' "misurare la pressione almeno una volta all'anno. Per ricordarsi dell'appuntamento - suggerisce Magrini - si puo' ad esempio fissare un controllo in occasione di ogni compleanno, segnalando il dato al proprio medico. Una rilevazione annuale e' sufficiente dai 18 ai 45 anni, mentre chi si avvicina ai 50 e soprattutto le donne in menopausa (specie se con sintomi e in terapia ormonale sostitutiva) dovrebbero accorciare gli intervalli fra una misurazione e l'altra".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog