Cerca

Riforme: Ventura (Pd), si' a Camere forti e a riduzione dei parlamentari

Politica

Firenze, 12 mag. - (Adnkronos) - ''Il presidente della Repubblica che oggi ha onorato la nostra citta' di una sua visita, ha sollevato temi fondamentali per il funzionamento della nostra democrazia, per la prosecuzione di una dialettica politica che non trasformi mai l'avversario in nemico, per le riforme necessarie che non possono essere usate a fini elettoralistici''. Lo ha detto Michele Ventura, vicepresidente vicario dei deputati del Pd, ospite della cerimonia a Palazzo Vecchio a Firenze.

''Giorgio Napolitano ha richiamato tutti al rispetto ruolo del Parlamento e ne ha chiesto il rafforzamento in un momento in cui esso viene spesso denigrato e ridotto a misera sudditanza del governo. Il presidente - ha aggiunto Ventura - e' tornato sulla necessita' della riforma del Senato che deve diventare Camera delle Regioni e ha definito un 'punto nero' la carenza di donne nelle istituzioni. Le riforme istituzionali sono necessarie e devono essere condivise''.

''Si torni, dunque, a parlare di riduzione dei parlamentari - conclude Ventura - di federalismo vero e non di separatismo. Nella speranza che i toni si abbassino davvero. Anche se visto il comportamento della Moratti a Milano e' difficile pensarlo''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog