Cerca

Berlusconi: ''Non penso di andare al Colle, continuerò a governare''.

Politica

Roma, 12 mag. (Adnkronos) - ''Non penso affatto di andare al Quirinale. Penso a continuare a governare. Penso soprattutto a governare per impedire che la sinistra possa ritornare al governo, perché conosciamo cosa è stata capace di fare negli anni in cui ha avuto questa responsabilità: hanno introdotto più spese e più tasse''. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in una intervista al Gr1, che andrà in onda questa sera alle 19.

''Anche nei programmi che la sinistra adesso annuncia - ha osservato il premier - c'è da cogliere delle cose che sono assolutamente negative per il nostro Paese e per i nostri cittadini. Al primo posto infatti nel programma economico mettono addirittura la riapprovazione dell'Ici sugli immobili. Al secondo posto il raddoppio dell'imposta sui redditi finanziari e la patrimoniale sui beni''.

''Garantisco - ha aggiunto Berlusconi - che fin quando la nostra parte politica avrà responsabilità di governo non ci sarà nessuna imposta patrimoniale''. Il Cavaliere ha ribadito: ''Se la sinistra andasse al governo sarebbe un fatto assolutamente negativo", perché raddoppierebbe le tasse e spalancherebbe le porte agli immigrati''.

''La sinistra - ha insistito - vuole, non dico aprire, ma addirittura spalancare le frontiere, per attirare qui un numero maggiore di stranieri possibile a cui dare il voto dopo 5 anni nella convinzione che possono votare per la sinistra stessa''. ''E' una strategia diretta a cambiare gli equilibri e cambiare la bilancia del nostro Paese che vede dal 1946 la vittoria dei moderati e del centrodestra'', ha notato il premier.

Il Cavaliere ha poi affermato che la ''volontà della sinistra è di mandare avanti le intercettazioni a go-go. Io credo che oggi - ha proseguito - tutti i cittadini italiani alzando il telefono sentano di non essere veramente in un paese libero che tutela il diritto alla privacy del cittadino''

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog