Cerca

Riforme: Gambetta Vianna, si' a Senato federale e a riduzione parlamentari

Politica

Firenze, 12 mag. - (Adnkronos) - ''Sono assolutamente d'accordo col Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: dopo il Federalismo Fiscale, e' assolutamente necessario attivarsi per una riforma delle Camere in senso federale. Ben venga, quindi, il Senato federale''. A dichiararlo e' il capogruppo della Lega Nord Toscana in Regione, Antonio Gambetta Vianna. ''Per unire, finalmente, questo Paese bisogna smetterla col centralismo. Il Federalismo e, di conseguenza, la tenuta unitaria del Paese passano anche dalla riforma in senso federale di una delle due Camere. La Lega Nord portera' avanti anche le proprie proposte in tema di riduzione dei parlamentari, sperando che non vengano bocciate nuovamente come gia' successo in passato'', aggiunge Gambetta Vianna.

E al Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che ha attaccato il tipo di Federalismo voluto dalla Lega, Gambetta Vianna risponde cosi': ''a Rossi, a regola, non e' bastata l'aggressione subita dai nostri dipendenti qualche giorno fa all'uscita della sede del Consiglio Regionale. Dovrebbe abbassare i toni invece di alimentare il clima d'odio attorno alla Lega, definendo il Federalismo leghista una cosa che ''divide'', che e' ''egoista'' e che e' ''nominalista'', quando, al contrario, responsabilizza non solo le amministrazioni, ma anche ogni singolo cittadino. Noto con piacere che lo stesso Rossi ha detto di abbassare i toni: cominci a farlo il Governatore toscano!''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog