Cerca

Pavia: a San Genesio botte da orbi tra candidati, entrambi in ospedale/Diario elettorale

Politica

Roma, 12 mag. (Adnkronos) - La lotta politica non deve essere una guerra continua, ha detto appena ieri Giorgio Napolitano. Guerra no, ma scazzottata si'. E' accaduto a San Genesio, piccolo centro alle porte di Pavia, dove due candidati degli opposti schieramenti sono venuti alle mani finendo entrambi al pronto soccorso. La cosa curiosa e' che ad aver avuto la peggio e' stato il piu' giovane tra i due, il leghista Angelo Ciocca, 35 anni, che le ha prese dal sessantenne Giampiero Zetti, candidato sindaco sostenuto dalla lista 'Noi per San Genesio': il primo ha avuto 15 giorni di prognosi, il secondo solo sette.

Dalle parole i due candidati sono passati alle vie di fatto a causa di un volantino distribuito da ignoti e che i cittadini si sono ritrovati nella cassetta della posta. Volantino attribuito a Zetti, che pero' ha smentito decisamente (dopo il 'match' con Ciocca), con frasi pesanti all'indirizzo dell'avversario. E qualche giorno prima qualcuno aveva imbrattato i manifesti della Lega 'integrandoli' con la scritta 'mafia'.

Un clima che non si puo' certo definire disteso e che ha portato dritti dritti i due candidati ad incontrarsi sul ring. Entrambi hanno denunciato di aver subito l'aggressione. Ma la cosa non e' finita li', perche' Zetti ha pure denunciato di essere stato aggredito dal padre del candidato leghista. Insomma, Ciocca vs Zetti, come si scrive sulle locandine degli incontri di boxe. Mancano solo i soprannomi per i due pugili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog