Cerca

Latina: il candidato sindaco tosa le pecore e taglia l'erba/Diario elettorale

Politica

Roma, 12 mag. (Adnkronos) - La politica del fare, la chiama lui. Ma assomiglia di piu' ad una politica di 'tagli'. I suoi concittadini, pero', non devono preoccuparsi: non si tratta di tagli che incideranno sui bilanci familiari, perche' il candidato a sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi forbici e cesoie le ha usate solo per tosare le pecore e potare aiuole. "Piccoli gesti -ha spiegato il candidato del centrodestra- che sono comunque testimonianza della nostra politica del fare".

"Azioni concrete", le definisce Di Giorgi, che qualche giorno fa si e' esibito nella tosatura delle pecore in un'azienda della citta' e poi nel taglio dell'erba di un'aiuola. "La politica del fare -ha sottolineato il candidato- ma anche un'attenta ricognizione diretta dei problemi della citta', anche dei piu' piccoli, per poter predisporre in tempi rapidi iniziative e soluzioni da mettere in campo nei giorni immediatamente successivi all'insediamento della nuova amministrazione". Se le urne lo decreteranno vincitore, Di Giorgi sara' il primo sindaco contadino e giardiniere di Latina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog