Cerca

Mostre: Ancora pochi giorni per visitare ''Caravaggio a Roma. Una vita dal vero'' (2)

Cultura

(Adnkronos) - Una mostra unica, costruita su documenti originali, restaurati e conservati presso lo stesso Archivio, che svelano fatti salienti della vicenda umana e artistica del grande pittore e aspetti finora sconosciuti legati all'ambiente intellettuale, culturale e artistico frequentato dal maestro lombardo nel periodo vissuto a Roma. Accanto ai documenti l'esposizione propone opere eseguite da pittori suoi contemporanei, con alcuni dei quali egli ebbe un rapporto di stima e amicizia, e da lui stesso definiti ''uomini valenti'' - Annibale Carracci, il Pomarancio, Antonio Tempesta, Giuseppe Cesari detto il cavalier d'Arpino - e da altri con i quali le relazioni furono invece contrassegnate da rivalita' e competizione come Giovanni Baglione e Tommaso Salini.

Completano la mostra due quadri attribuiti a Caravaggio, il ''Ritratto di Paolo V Borghese'', della collezione privata del Principe Borghese, esposto al pubblico solo una volta nel 1911, e il ''Davide con la testa di Golia'', proveniente da collezione privata, che propongono al visitatore alcuni ''quesiti caravaggeschi'' sui quali la critica si sta misurando.

Ideata e diretta da Eugenio Lo Sardo, a cura di Orietta Verdi e Michele Di Sivo la rassegna e' costruita come una detective story, un'indagine sul campo dove quello che emerge e' la vita vissuta dall'artista attraverso le sue parole, i suoi incontri, in un incredibile caleidoscopio di relazioni e una polifonia di voci che, nella suggestiva cornice della sala borrominiana con volta affrescata, conducono il pubblico a conoscere da vicino gli episodi e le vicende della ''vita dal vero'' di Michelangelo Merisi durante il suo soggiorno romano (1595/96-1606).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog