Cerca

Wojtyla: Imposimato, in pallottola a Fatima c'e' la verita' su attentato

Cronaca

Roma, 12 mag. - (Adnkronos) - La pallottola incastonata nella corona della Madonna di Fatima contiene gran parte della verita' sull'attentato a papa Wojtyla, avvenuto il 13 maggio di trent'anni fa. Ne e' convinto Ferdinando Imposimato, il magistrato che ha seguito un filone dell'inchiesta sull'attentato a papa Wojtyla ed e' avvocato della famiglia Orlandi. Oggi, anche a distanza di tanti anni, si dice pronto a chiedere alla magistratura portoghese la consegna della pallottola. "In qualita' di avvocato della famiglia Orlandi potrei sollecitare la consegna - spiega all'Adnkronos - Una perizia balistica, che peraltro non e' mai stato possibile eseguire, ci direbbe finalmente se la pallottola che fini' nella papamobile dopo avere ferito Wojtyla appartenesse alla pistola di Agca o a qualcun altro".

Imposimato, autore di 'Attentato al Papa' scritto a quattro mani con Sandro Provvisionato, come il collega Ilario Martella, e' fermamente convinto che in piazza San Pietro il 13 maggio 1981 a sparare a Giovanni Paolo II furono in due: "la cosa e' certa. Wojtyla fu ferito in due punti, all'addome e alla mano, e ci furono altre due fedeli ferite nell'attentato. E' chiaro che i colpi sparati furono tre, almeno tre".

Una perizia balistica sulla pallottola portata a Fatima come reliquia potrebbe, dunque, chiarire la dinamica degli spari: "e' altrettanto chiaro pero' - accusa ancora Imposimato - che qualcuno non ha interesse a riconoscere la verita'. All'epoca si disse che in Vaticano si sapeva che papa Wojtyla sarebbe rimasto vittima dell'attentato. Ma calo' il silenzio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog