Cerca

Agricoltura: Birindelli, Regione Lazio impegnata in lotta cinepide castagno

Cronaca

Roma, 12 mag. - (Adnkronos) - ''Continua l'impegno della Regione Lazio per trovare una soluzione al problema del Cinipide del Castagno. Le prime risposte per contrastare l'insetto arrivano dal progetto sperimentale triennale, su cui abbiamo investito oltre 300 mila euro, basato sull'introduzione dell'antagonista naturale, il Torymus sinesis''. E' quanto ha affermato l'assessore alle Politiche agricole e valorizzazione dei Prodotti locali della Regione Lazio, Angela Birindelli, in occasione del convegno 'La salvaguardia della castanicoltura laziale attraverso la lotta biologica al Cinipide' che si e' tenuto questa mattina presso il Centro Sperimentale Arsial di Caprarola.

''Nel Centro di Caprarola sono state recentemente lanciate 110 coppie di Torymus, messe a dimora 150 piantine di castagno e installate 120 incubatrici che, nei prossimi 2 anni, consentiranno di avere a disposizione altre 1000 coppie dell'insetto da lanciare in tutto il Lazio - prosegue - Il nostro obiettivo e' di raggiungere al piu' presto l'autosufficienza".

"Abbiamo inoltre richiesto al ministero delle Politiche agricole - aggiunge l'assessore - un sostegno per aprire un nuovo centro di moltiplicazione. Riteniamo indispensabile, infatti, il contributo alla risoluzione del problema anche a livello nazionale. Se le istituzioni, la ricerca, i produttori e tutta la filiera lavorano insieme, si possono trovare le soluzioni adeguate per il bene di tutti''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog