Cerca

Immigrati: Frattini, situazione Ue paradossale

Politica

Cagliari, 12 mag. - (Adnkronos) - "E' una situazione paradossale, con precisi impegni politici presi dai diversi paesi a livello dell'Unione europea. La macchina Europa rimane ferma e questo e' il vero problema". Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini questo promeriggio a Cagliari a proposito del problema sollevato dal ministro dell'Interno Roberto Maroni sull'assenza dell'Unione Europea rispetto al problema degli immigrati.

"L'agenzia Frontex che ho creato io durante il mio mandato, quando ci fu l'emergenza in Spagna -ha detto Frattini- fece pattugliare le coste con 11 Paesi, ora i pattugliamenti vengono effettuati solo da due Paesi, Italia e Spagna".

"L'Europa e' debole e inadeguata -ha detto Frattini- e' in ritardo e prevalgono solo le logiche dello status quo. La denuncia del ministro Maroni e' corretta perche' quando si e' deciso di far pattugliare le coste con Frontex questo non e' accaduto. Ci vuole -prosegue Frattini- un'iniziativa forte, ma questo problema deve finire sul tavolo dei capi di governo e se dopo sara' presa una decisione e non sara' rispettata questo sara' un grosso problema. Sono fortemente deluso -ha concluso Frattini- perche' per fermare il flusso dei tunisini l'Italia abbia dovuto agire solo a livello bilaterale, riuscendo comunque a fermare il flusso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog