Cerca

Tessile: Simoncini, il futuro del distretto pratese e' avanzato

Economia

Prato, 12 mag. - (Adnkronos) - Il cardato potra' sopravvivere, ma solo come produzione di nicchia per i mercati mondiali piu' ricchi. Potra' avere un suo mercato, come altre produzioni di grande qualita'. Ma che l'intero distretto pratese possa continuare a reggersi sul tessile tradizionale e' forse difficile. C'e' un problema di competitivita' e per questo nel programma regionale di sviluppo che la giunta ha approvato e' stato creato uno specifico progetto sulla moda, che deve puntare alla qualita', e un progetto Prato, come strumento di coordinamento di azioni promosse da piu' soggetti.

''Il futuro del tessile a Prato e' probabilmente un altro'' , ha detto l'assessore regionale alle attivita' produttive della Toscana, Gianfranco Simoncini, che nel pomeriggio ha concluso il confronto che si e' svolto alla Camera di Commercio di Prato.

Il punto di partenza era lo studio ''foresight tecnologico'' , che e' stato presentato sempre nella sede della Camera di Commercio una settimana fa. ''Il futuro del tessile a Prato e' il tessile avanzato, combinato con le nuove tecnologie e in grado di sostenere produzione dall'alto valore aggiunto - ribadisce Simoncini - Su questa strada ci dice di incamminarci il rapporto discusso oggi. Ma il rapporto ci dice anche le imprese devono aggregarsi, che piu' stretto deve essere il rapporto tra laboratori di ricerca e imprese, che sono necessari start up innovatrici pronte ad investire e scommettere su un tessile alternativo''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog