Cerca

Lavoro: Lega Nord, centrosinistra smetta di prendere in giro lavoratori Eaton

Economia

Firenze, 12 mag. - (Adnkronos) - ''E' inutile continuare a prendere in giro i lavoratori della Eaton paventando soluzioni a portata di mano. Ne' l'aquisto dell'area da parte della Regione ne' l'investimento di General Electrics saranno risolutivi per questi lavoratori''. E' quanto sostiene la vicecapogruppo della Lega Nord Toscana in Regione, Marina Staccioli, rispondendo, tra l'altro, a una nota dell'Italia dei Valori.

''Infatti - prosegue la consigliera versiliese Staccioli - Nuovo Pignone, del gruppo G.E., ha dichiarato che non prevede di fare nuove assunzioni e, poi, la stessa Nuovo Pignone e le aziende del suo indotto lavorano perlopiu' con compagnie di lavoro iterinale. Al di la' dei proclami, non esiste alcuna certezza che l'azienda impieghera' gente della provincia apuana ne', tanto meno, gli stessi operai della Eaton''.

''In merito alla decisione della Regione di acquistare l'area, invece - prosegue Staccioli -, riteniamo che il prezzo che la Regione e' disponibile ad investire sia troppo alto, se teniamo in considerazione che nel passato sono stati numerosi gli incentivi Eaton ha ottenuto per investire nell'area. In piu', l'operazione di Business Scouting che la Regione mettera' in piedi attraverso Fidi Toscana, pur essendo una buona iniziativa, non e' niente di nuovo rispetto a cio' che il Governo ha fatto fino attraverso Invitalia. Sembra che le recenti attenzioni date dal Governo al caso Eaton, attraverso l'interessamento del ministro Altero Matteoli, abbiano allarmato il centrosinistra toscano, che butta fumo negli occhi dei lavoratori. C'e' forse - conclude Staccioli - la paura di perdere consensi?'' (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog