Cerca

Firenze: Renzi a Napolitano, felici e trepidanti per la sua visita in citta'

Cronaca

Firenze, 12 mag. - (Adnkronos) - ''Dal profondo del cuore voglio dirle benvenuto e bentornato a Firenze. Lei ci conosce bene, conosce le qualita' e i nostri tanti limiti. Potra' sembrarle dunque strano che nella citta' che per certi aspetti e' capitale mondiale di divisioni, guelfi e ghibellini, e poi guelfi bianchi e guelfi neri, oggi siamo davvero felici e trepidanti per la sua presenza qui, come simbolo dell'unita' nazionale, come garante dei valori istituzionali e costituzionali, per l'alto ministero che lei esercita''. Cosi' il sindaco di Firenze Matteo Renzi si e' rivolto al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel saluto che si e' svolto nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

''Questo affetto e questa attesa nasce anche dal grande calore e dalla grande gratitudine che proviamo per le parole che lei esprime e per le modalita' con le quali in tempi non facili sta esercitando una funzione insostituibile all'interno del dibattito politico italiano. Grazie davvero. Glielo dico a nome di una citta' che e' con lei quando interviene alle Nazioni Unite e rivendica la necessita' di un ruolo piu' forte delle istituzioni internazionali in questa fase cosi' delicata. Glielo dico - ha aggiunto Renzi rivolgendosi sempre a Napolitano - pensando ai suoi interventi sull'Europa, proprio anche tre giorni fa, in un video messaggio dal Quirinale per il Festival europeo che si e' svolto a Firenze''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog