Cerca

Camorra: affari tra politica e clan, arrestato sindaco Pdl

Cronaca

Benevento, 12 mag. (Adnkronos) - Diciannove uomini arrestati all'alba di oggi dai carabinieri del Comando provinciale di Benevento che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice delle indagini preliminari presso il Tribunale di Napoli su richiesta dei pm della Direzione distrettuale antimafia diretta dal procuratore aggiunto Federico Cafiero de Raho.

Gli inquirenti hanno fatto chiarezza su uno scellerato patto tra mafia, politica e imprenditori. Gli indagati sono accusati a vario titolo di associazione mafiosa e la commissione di vari reati tra i quali l'usura, l'estorsione e alcuni reati elettorali.

L'indagine si e' basata su un'attivita' di intercettazione telefonica e ambientale e sulle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia. Infatti, uno dei 19 arrestati e' un pentito condotto agli arresti domiciliari mentre gli altri 18 sono stati rinchiusi in carcere. Tre i clan coinvolti in questa vicenda: Iadanza, Pagnozzi e Panella. Tra gli arrestati vi sono anche il sindaco del Pdl di Montesarchio Antonio Izzo di 51 anni e l'assessore Silvio Paradisi. Molto interessante una intercettazione ambientale datata 17 maggio 2003 alla vigilia delle elezioni amministrative del 25 e 26 maggio. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog