Cerca

Bpm: nel 2013 Core Tier 1 al 10,4%, utile netto 300 mln (2)

Finanza

(Adnkronos) - Il piano 2011-2013 e' finalizzato al rafforzamento patrimoniale e alla ristrutturazione tecnico-organizzativa della Banca, anche in ossequio alle indicazioni formulate dalla Banca d'Italia all'esito degli accertamenti ispettivi.

Il Piano Industriale 2011-2013 tiene anche conto del piu' debole scenario macro-economico rispetto alle ipotesi del Piano 2010-12 e del contesto economico-finanziario ancora incerto. All'interno del nuovo piano 2011-2013 sono confermate le linee di azione del Piano 2010-12 che prevedevano la valorizzazione della relazione con la clientela esistente, il rafforzamento delle quote di mercato e il miglioramento dell'efficienza.

I principali target del piano industriale 2011-13, oggi discusso, prevedono: un Core Tier 1 al 2013 al 10,4% (calcolato non tenendo conto dei requisiti prudenziali temporanei imposti da Banca d'Italia); una crescita media della raccolta diretta alla clientela al 2013 del 7%; una crescita media degli impieghi totali alla clientela del 3%; proventi operativi 2013 nell'area di euro 1,8 miliardi; oneri operativi 2013 nell'area di euro 1,1 miliardi; l'utile netto al 2013 che si posizionera' nell'intorno di euro 300 milioni; cost/income 2013 al 61%. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog