Cerca

Milano: Martelli, toni sempre piu' alti nei talk show

Politica

Roma, 13 mag. - (Adnkronos) - L'attacco di Letizia Moratti a Giuliano Pisapia e' stato ''una brutta scivolata. In contraddizione con quanto e' sempre stato sostenuto dal centrodestra. Un attacco di questo tipo appartiene al malcostume che vige in questo Paese dove sembra che il passato non passi mai. Si ricordano all'infinito responsabilita' presunte. Si lanciano accuse ambigue, si fanno illazioni''. Lo sottolinea Claudio Martelli in un'intervista al quotidiano 'La Stampa'.

''Non si danno colpi bassi mentre suona il gong, a venti secondi dalla fine di un faccia faccia televisivo, senza alcuna possibilita' di replica. Non si danno nello sport ne' in politica. Non si danno in assoluto. Non e' una questione di bon ton: quando si violano delle regole elementari sotto gli occhi di tutti -rileva l'ex ministro della Giustizia- si ottiene un effetto boomerang''.

''Per come sono organizzati i talk show, i conduttori sanno che piu' si alzano i toni piu' si alzano gli ascolti. Ma i politici -rileva Martelli- non possono andare a questi dibattiti come fossero tanti pecoroni. A volte quelli che urlano di piu' sembrano avere meno argomenti''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog