Cerca

Mef: entrate tributarie tornate a livelli pre-crisi

Economia

Roma, 13 mag. (Adnkronos) - Le entrate tributarie, nel primo trimestre del 2011 sono in aumento del 4,6% annuo. Il gettito totale è stato pari a 87.401 milioni di euro (+3.858 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente). Lo comunica il ministero dell'Economia.

Complessivamente, afferma il Mef, i risultati nel primo trimestre del 2011 ''confermano la tendenza alla ripresa delle entrate tributarie che tornano a collocarsi a livelli di crescita prossimi a quelli registrati nel periodo 2007-2008 (+5,6%) precedente alla crisi''.

Nel mese di marzo 2011 si registrano entrate totali per 28.727 milioni di euro (+1.710milioni di euro, pari a +6,3%).

Tornando al dato trimestrale, comunica ancora il ministero dell'Economia, le imposte dirette complessivamente sono cresciute del 4,3% (+1.959 milioni di euro) rispetto al corrispondente periodo del 2010. A sostenere il buon andamento delle imposte dirette è il gettito IRE che presenta un incremento del 4,1% (+1.706 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2010; le tendenze positive già registrate nei primi due mesi dell'anno sono confermate dall'andamento delle ritenute dei lavoratori dipendenti (+2,9%) e dei lavoratori autonomi (+2,3%). In crescita il gettito Ires che, nel periodo in cui è compresa la scadenza di versamento del secondo acconto per le imprese con esercizio a cavallo dell'anno solare, registra un aumento del 9,9% (+103 milioni di euro). Positivo anche il gettito delle imposte indirette che, complessivamente, fanno registrare un aumento del 4,9% (+1.899 milioni di euro) rispetto al primo trimestre 2010. Il gettito Iva fa registrare un incremento del 5,6% (+1.165 milioni di euro) sostenuto tanto dal gettito dell'imposta sugli scambi interni (+1,3% pari a +235 milioni di euro), quanto dal gettito dell'imposta sulle importazioni (+29,1% pari a +930 milioni di euro) trainato dall'incremento dei flussi in valore delle importazioni extra-Ue sui quali influisce l'aumento del prezzo del petrolio.

Prosegue, riferisce ancora il ministero dell'Economia, la crescita del gettito delle imposte relative ai giochi che, nel complesso, presentano un incremento del 20,7% (+613 milioni di euro); nel mese di marzo, in particolare, si è registrato un consistente aumento dei proventi del lotto (+64,4% pari a +259 milioni di euro). Positivo il gettito dell'imposta di consumo sul gas metano (+38,4% pari a +406 milioni di euro) che per il meccanismo di calcolo dell'imposta riflette, nel periodo, l'incremento dei consumi registrato nel 2010. In leggera flessione il gettito dell'imposta sugli oli minerali (-3,9%) che riflette l'andamento dei consumi dei prodotti energetici registrata nei mesi precedenti. Il gettito delle imposte sulle transazioni è in linea con quello dell'analogo periodo dell'anno precedente, al netto di un'entrata eccezionale registrata nel mese di febbraio 2010. Il gettito relativo ai canoni di abbonamento radio e TV ha evidenziato un variazione positiva del 2,1% (pari a +32 milioni di euro). Nel trimestre viene così completamente riassorbita la flessione registrata nel mese di febbraio.

Boom degli incassi da ruolo, nel primo trimestre dell'anno, che crescono del 30,4%. ''Continua l'andamento molto positivo degli incassi da ruoli relativi ad attività di accertamento e controllo che - si legge nel bollettino delle entrate tributarie - hanno fatto registrare un consistente incremento del 30,4% (+359 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, a conferma dell'efficacia dell'azione di contrasto all'evasione e all'elusione''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog