Cerca

Casa: Di Pietro, Berlusconi sempre dalla parte di chi commette reati

Politica

Roma, 13 mag. - (Adnkronos) - "Sono convinto che una candidatura di discontinuita' come quella di Luigi De Magistris possa servire per ridare dignita' e credibilita' a Napoli e per occuparsi di altre priorita', rispetto a quelle dei delinquenti, in una realta' territoriale cosi' martoriata". Lo ha affermato Antonio Di Pietro, intervenuto telefonicamente stamane a Radio citta' futura da Napoli, dove si trova per sostenere la candidatura a sindaco dell'europarlamentare dell'Italia dei valori.

"A Napoli -spiega il leader dell'Idv- ci siamo presentati in alternativa alla politica spesso del malaffare delle destre e spesso inconcludente delle sinistre e ci auguriamo di cambiare le facce per cambiare metodo di fare politica.

Quanto alla promessa fatta ieri da Berlusconi ai napoletani (una legge per fermare la demolizione delle case abusive), secondo Di Pietro "e' una scelta di campo che ha sempre fatto da quando e' andato al governo: stop agli accertamenti nei confronti di coloro che possano aver commesso dei reati. Quando si e' trattato di persone che non pagavano le tasse, che falsificavano i bilanci, che facevano lottizzazioni abusive o che corrompevano testimoni giudiziari, lui e' stato sempre dalla parte di chi commetteva reati e mai da quella di chi fa rispettare la legge. Un governo che sta dalla parte dei criminali e non delle parti lese, della giustizia -conclude Di Pietro- e' un governo che va fermato, prima che provochi guai nel nostro Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog