Cerca

Milano: Bonino, inaccettabile uso menzogna come arma politica

Politica

Torino, 13 mag. (Adnkronos) - "L'uso della menzogna come arma politica e' inaccettabile". A sottolinearlo la vicepresidente del Senato, Emma Bonino, al Salone del Libro per presentare un volume su Adelaide Aglietta quando fu nel 1978 giurata ad un processo a carico delle Br, commentando lo scontro tra i candidati a sindaco di Milano Letizia Moratti e Giuliano Pisapia.

"Non so se la Moratti sia stata consigliata male e quindi non abbia non abbia verificato le informazioni o se invece si e' trattato di un gesto premeditato. In ogni caso -ha proseguito- in qualsiasi paese normale questo episodio non sarebbe passo cosi', e il fatto che non sia una rivolta di indignazione sta a significare che siamo arrivati ad un livello di incivilta' preoccupante".

Rispondendo poi a chi richiamava anche i manifesti che accomunavano i pm alle Br, Emma Bonino ha risposto: "Io non credo che tutti questi siano signori sprovveduti, secondo me si tratta di persone provvedutissime , mi sembra piuttosto che ci sia un'orchestrazione di utilizzo delle paure e ricreare la paura e' uno dei sentimenti piu' facili per vincere le elezioni, che poi questo renda facile anche governare e' tutta un'altra cosa", ha concluso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog