Cerca

Architettura: a Roma prima Biennale Spazio Pubblico

Cultura

Roma, 13 mag. (Adnkronos) - Fino a domani, a Roma la prima Biennale dello spazio pubblico di Roma, inaugurata dal Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, (www.biennalespaziopubblico.it) presso la Casa dell'Architettura e organizzata dalla sezione Lazio dell'Istituto Nazionale di Urbanistica in collaborazione con altre sezioni regionali.

All'interno della Biennale lo studio romano ''AKA architetti'' ha presentato il suo progetto 'UP - Ultimo Piano' per il recupero ad uso collettivo del livello di copertura degli edifici sia pubblici che privati. Gli architetti di AKA (Federica Caccavale, Alessandro Casadei, Paolo Pineschi con Roberta Battaglia, Daniele Damiani, Marta Hrvatin, Fabrizio Romano e Michele Russo) hanno lavorato sull'idea di ribaltare la convinzione che lo spazio pubblico nella citta' finisca inesorabilmente alla quota della strada, considerando l'opportunita' di recuperare spazi di notevole qualita' e che ogni costruzione che occupa una porzione di suolo possa restituire agli abitanti la stessa superficie a un livello superiore.

'UP - Ultimo Piano' prende in esame alcuni casi specifici per dimostrare le potenzialita' di questo modello di intervento: il quartiere Testaccio e il Villaggio Olimpico come proposte di un nuovo modo di vivere i complessi residenziali e la Biblioteca Nazionale, esempio di grande edificio collettivo scarsamente vissuto a livello urbano. Nei tre giorni, progettisti, rappresentanti della Pubblica Amministrazione e cittadini sono riuniti per discutere sul tema del futuro della citta'. La manifestazione parte dalla premessa che parchi, giardini, piazze e strade gradevoli, animate, accoglienti e sicure siano indispensabili per una vita sociale di qualita' e ha come obiettivo la creazione di un osservatorio permanente sulle condizioni di salute del sistema degli spazi pubblici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog