Cerca

Salone Libro: sistema camerale supporter imprenditoriale di case editrici (2)

Economia

(Adnkronos/Labitalia) - "Quello di Torino -continua Gremese- e' anche un punto di incontro per gli operatori del settore. Tra editori e' importante scambiarsi le esperienze imprenditoriali, anche se l'ambiente fieristico non e' proprio calmo".

"Certo -ammette- la partecipazione e' molto onerosa, per questo l'intervento della Camera di commercio di Roma e' stata davvero provvidenziale per noi editori. A parte l'effetto culturale, infatti, dobbiamo fare i conti con le spese".

"Certamente -ammette a LABITALIA Angelica Tintori, socia e co-responsabile della casa editrice Gargoyle Books & Video- senza la Camera di commercio di Roma sarebbe stato difficile partecipare. Nell'organizzazione della spedizione risulta fondamentale il suo contributo pratico, oltre morale. Non dimentichiamo poi che il settore sta attraversando una fase molto difficile, e solo negli ultimi 30-40 giorni si comincia a vedere positivo". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog