Cerca

Sanita': ex assessore Umbria indagato da procura

Cronaca

Perugia, 13 mag. (Adnkronos) - L'ex assessore alla sanita' dell'Umbria Maurizio Rosi e' indagato dalla procura della Repubblica di Perugia per abuso in atti d'ufficio e falsita' ideologica. La notizia e' riportata stamane dal quotidiano La Nazione. In particolare, al centro della contestazione all'ex assessore c'e' una delibera della Giunta regionale relativa all'assunzione di alcuni medici e infermieri. L'iscrizione nel registro degli indagati fa capo all'inchiesta nota con il nome di ''sanitopoli'' partita dall'azienda della Asl di Foligno.

E' lo stesso ex assessore, tramite il suo legale Luciano Ghirga, a confermarlo in una nota in cui afferma di '' essere stato sentito dalla procura della repubblica di Perugia quale indagato''. Maurizio Rosi '' ha negato radicalmente ogni profilo di illiceita' del proprio operato e di quello dell'intera giunta regionale, ribadendo la legittimita' degli atti adottati e gli ottimi risultati della sanita' umbra, correlati alle esigenze della giunta regionale''.

''Maurizio Rosi - si legge ancora nella nota - nel mantenere il doveroso riserbo istruttorio, intende manifestare la propria fiducia nell'operato degli organi inquirenti e ribadire la propria estraneita' ai fatti contestatigli''. In particolare, la contestazione verte su alcune cancellature e aggiunte a penna su una delibera del 2009.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog