Cerca

Napoli: 'emergenza' manifesti abusivi, in citta' piu' di 10mila/Diario elettorale

Politica

Roma, 13 mag. (Adnkronos) - Napoli sommersa dai rifiuti, ma anche dai manifesti elettorali. Di questi ben 10mila sono abusivi, almeno secondo le segnalazioni al Comune che ha deciso di mettere in piedi una task force per far fronte all''emergenza'. Un lavoro extra che potrebbe far salire il costo finale della kermesse elettorale di 100mila euro.

Vasta la gamma delle irregolarita': dai maxi-teloni sui palazzi ai 'vessilli' elettorali fissati ai pali della luce e ai semafori, alle 'strisce' di plastica che sporgono da ponti e muretti. Un'invasione che, secondo l'azienda comunale Elpis, titolare dei servizi di affissione cittadini, raddoppia di fatto lo spazio occupato dalla propaganda elettorale, portandolo a 10mila metri quadrati.

Accanto alle 'opere' di maggiori dimensioni, come il telone 6 metri per nove rimosso pochi giorni fa dai tecnici dell'Elpis a Soccavo, ci sono i classici manifesti elettorali da poco meno di un metro quadro, affastellati l'uno sopra all'altro a causa delle 'stratificazioni': su quel manifesto del candidato gli attacchini della lista concorrente ne incollano un altro, che poi viene oscurato dalla foto del candidato di prima e cosi' via in una spirale senza fine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog