Cerca

Governo: Pd Roma, spostamento ministeri e' aggressione Lega a Capitale

Politica

Roma, 13 mag. - (Adnkronos) - "Il prossimo passo del governo Bossi e Berlusconi e' ormai segnato. Dopo le amministrative la Lega sempre piu' forte di fronte a un Pdl sempre piu' in declino chiedera' lo spostamento di alcuni Ministeri da Roma al Nord. Ci hanno gia' provato con la Consob e l'Antitrust, stanno ancora tentando con Rai Due. Avvertiamo fin d'ora che ci opporremo in tutti i modi a questo scellerato proposito che nasce solo dall'odio che questo Governo ha contro Roma". Lo dichiara in una nota Marco Miccoli, segretario del Pd Roma.

"Spostare i ministeri e' un provvedimento antieconomico che produce solo altri costi - prosegue - un ulteriore appesantimento burocratico e amministrativo oltre allo spostamento coatto di migliaia di famiglie. In qualsiasi stato federale, Stati Uniti e Germania in primis, i ministeri sono nella Capitale. A Washington cosi' come a Berlino. Poi e' evidente che con il decentramento in atto molti poteri saranno devoluti naturalmente, come avviene negli stati federali, a Regioni, Province e Comuni".

"Ma il potere statale rimanente deve rimanere nella Capitale - continua - Visto lo strapotere che la Lega ha sempre piu' in questo governo, sara' importante fare un appello a tutte le istituzioni e le forze politiche di Roma e del Lazio affinche' insieme facciano fronte comune contro questo progetto che impoverisce Roma e l'Italia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog