Cerca

Giornalisti: Fnsi, sconvolge condanna al carcere per colleghi del 'Centro'

Cronaca

Roma, 13 mag. (Adnkronos) - "Sorprende non poco e anzi, per certi versi, sconvolge la sentenza del Tribunale di Chieti che ha condannato a un anno di carcere senza condizionale due giornalisti, Walter Nerone e il collaboratore Claudio Lattanzio, e a otto mesi un ex direttore del giornale 'Il Centro' di Pescara, Luigi Vicinanza, in una causa per diffamazione a mezzo stampa". E' quanto sottolinea in una nota la Fnsi, il sindacato unitario dei giornalisti italiani.

"Al di la' del merito delle contestazioni poste a carico dei giornalisti - osserva la Federazione nazionale della stampa - dopo una querela per diffamazione fatta dal sindaco di Sulmona dell'epoca per alcuni articoli pubblicati nel 2007 dal quotidiano, appare incredibile una condanna senza condizionale, che se confermata nei successivi gradi di giudizio, implicherebbe lo sconto della pena in carcere".

L'augurio espresso dalla Fnsi e' che "i colleghi possano in appello portare valide ragioni di difesa nel merito e soprattutto che sia rivista la qualita' della pena che, nel caso di conferma, sarebbe un precedente pesante per qualsiasi giornalista". La Federstampa esprime "preoccupazione, pur nel rispetto pieno e nella fiducia del lavoro dei giudici che puo' dirsi veramente completo al termine di tutti i gradi di giudizio, ricordando che quello della diffamazione a mezzo stampa e' un reato che richiede da tempo importanti correzioni legislative". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog