Cerca

Borsa: debole Piazza Affari insieme a bancari, bene Unicredit (+1,77%)

Finanza

Milano, 13 mag. - (Adnkronos) - Debole Piazza Affari in chiusura di contrattazioni in scia alle europee che pure scambiavano in territorio positivo al giro di boa, sostenute da buoni dati macroeconomici. I principali indici della Borsa di Milano, al rialzo durante la mattina, cedono a fine giornata: il Ftse Mib dello 0,11% e l'All Share dello 0,14%. Sul paniere principale i bancari chiudono prevalentemente in rosso, con Intesa Sanpaolo che cede il 2,38% a 2,054 euro. Il gruppo bancario ha reso noti oggi i dati relativi al primo trimestre che danno conto di un un utile netto di 661 milioni di euro, in ribasso del 3,9% sul primo trimestre 2010 ma in aumento del 30,9% sul quarto trimestre 2010.

Mps recupera lo 0,27% a 0,921 euro, mentre Unicredit si evidenzia per la migliore performance in rialzo dell'1,77% a 1,669 euro, sulla spinta dei risultati del primo trimestre dell'anno, annunciati ieri a mercati chiusi e superiori alle stime degli analisti. Il gruppo ha chiuso il primo trimestre dell'anno con un utile netto di 810 milioni di euro, in crescita del 55,7% e un Core Tier 1 ratio al 9,06%.

Banco Popolare, che ha diffuso oggi la trimestrale a mercati chiusi, cede l'1,32% a 1,936 euro. Di segno negativo anche Bpm, che lascia sul terreno l'1,85% a 2,222 euro, dopo l'uscita dei conti e del piano al 2013, che prevede un utile netto nel 2013 intorno ai 300 milioni di euro e la ristrutturazione del prestito convertendo da 400 milioni. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog