Cerca

Amministrative: Casini, opposti estremismi hanno fallito

Politica

Roma, 14 mag. (Adnkronos) - "La sinistra ha sbagliato a candidare Pisapia che non e' certo un moderato, invece a Milano serviva un moderato. E la destra ha trasformato geneticamente la signora Moratti, da signora quale era a una specie di drago estremista". E' l'analisi del leader Udc Pier Ferdinando Casini che in un'intervista a 'Il Messaggero' lamenta gli errori degli "opposti estremismi" che hanno caratterizzato la campagna elettorale per le amministrative.

L'ex presidente della Camera critica le dichiarazioni di Silvio Berlusconi di quesi giorni sulla magistratura: "Il premier non vuola riforme ma vendette" e ricorre al "solito vittimismo per prendere voti", e per lui, come si e' visto con la proposta di togliere poteri al Quirinale, "chi vince e' il padrone del Paese, non colui che deve governarlo" e per questo "i contropoteri e i sistemi di garanzia sono un fastidio".

Casini si dice convinto che "senza di noi si puo' vincere, ma senza di noi non si governa. Berlusconi e Prodi hanno vinto senza di noi, ma non sono riusciti a governare. In piu', ora, e' dimostrato che l'idea di forzare il bipolarismo in un bipartitismo e' miseramente fallita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog