Cerca

Milano: Napoli (Pdl), Rossi vorrebbe spegnere la luce sulla citta'

Politica

Roma, 14 mag. (Adnkronos) - "L'illuminista Guido Rossi vorrebbe un sindaco che spegnesse la luce su Milano tornata al centro della scena internazionale grazie a Expo 2015. Parla con l'indice alzato e accusa il sindaco Moratti di aver curato soltanto gli interessi immobiliari e non quelli della collettivita'". Lo dichiara Osvaldo Napoli, vice presidente dei deputati Pdl, in merito all'intervista di Rossi a 'La Repubblica'.

"Rossi evidentemente -aggiunge- considera l'aggiudicazione di Expo 2015 una pura formalita' e il progetto di una nuova skyline urbana un fatto del tutto accessorio. L'uomo che accuso' D'Alema, ai tempi della vendita di Telecom a Colaninno, di aver trasformato Palazzo Chigi in una merchant banking vorrebbe oggi impartire lezioni di amministrazione cittadina al centrodestra. E come ogni illuminista amante di vaghezze e astrattezze, mette insieme vescovi, forze sociali, salotti buoni e centri sociali per farne il fulcro di un nuovo governo cittadino".

"La Milano immaginata da Rossi e' un incrocio fra una assopita cittadina di provincia e un salottino en plein air. Citta' di sciccherie per pochi e di scarpinate a piedi per molti. I milanesi -conclude- hanno voltato pagina da vent'anni e conoscono molto bene quello che era scritto nelle pagine precedenti. Per questo non tornano indietro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog