Cerca

Roberto Baggio in Perù per sostenere le famiglie colpite dalle inondazioni

Esteri

Roma, 14 mag. - (Adnkronos) - Roberto Baggio, il famoso calciatore e Ambasciatore di buona volontà della Fao, ha concluso oggi la sua visita in Perù dove ha avuto modo di vedere di persona il sostegno dato dall'Unione Europea e dalla Fao ad oltre 10.000 persone colpite dalle inondazioni che nel gennaio 2010 hanno flagellato le regioni di Cusco e di Puno. Baggio, si legge in una nota della Fao, si è recato in Perù nell'ambito della campagna 'Il Calcio professionista contro la fame', un'iniziativa congiunta dell'Associazione delle leghe europee di calcio professionista (Epfl), della Fao e del Dipartimento di aiuti umanitari della Commissione europea (Echo), per sensibilizzare l'opinione pubblica sul numero inaccettabile di persone che soffrono la fame nel mondo.

Nel corso della sua visita dell'11 maggio scorso alle comunità di Matinga e di Quillihuay, nella regione di Cusco, Baggio ha incontrato i piccoli contadini e allevatori di alpaca che hanno beneficiato dei progetti dell'Echo e della Fao. ''L'assistenza data a queste famiglie le ha aiutate nella ricostruzione dopo la tragedia che le ha colpite'' ha detto Baggio: ''sono davvero contento di avere incontrato queste persone e di essere parte dell'impegno comune della Fao e dell'Ue''.

Mediante la distribuzione di sementi di qualità e di attrezzi agricoli, l'assistenza veterinaria, la riparazione dei canali d'irrigazione, la ricostituzione della terra danneggiata e l'assistenza tecnica, un progetto della Fao finanziato dall'Echo ha consentito ad oltre 10.000 famiglie di ricostituire i propri mezzi di sussistenza ed i sistemi di produzione agricola e zootecnica andati perduti a causa delle inondazioni del gennaio 2010.

''I beneficiari di questo progetto Fao/Echo sono piccoli contadini ed allevatori che dipendono dai loro raccolti e dal bestiame per la propria sopravvivenza. Questa è una delle regioni più povere del Perù'', dice Alvaro De Vincente, responsabile dell'Ufficio Echo per il Sudamerica. ''La Commissione Ue -aggiunge- considera di fondamentale importanza il suo partenariato con la Fao. La maggior parte dei nostri finanziamenti in Sudamerica sono destinati alla ricostruzione dopo situazioni d'emergenza ed agli aiuti alimentari''.

La Fao, rileva, ''fornisce il know-how necessario per dare un'assistenza agricola ai contadini che sia davvero efficace, come pure la propria esperienza e conoscenza su come proteggere ed adattare le colture, stabilizzare il terreno e gestire le acque. Il nostro obiettivo è da una parte aiutare le vittime a rimettersi in piedi e dall'altra ridurre i rischi futuri''.

Dopo la regione di Cusco, Baggio ha visitato la Scuola di calcio Oscar Ibanez di Lima, dove ha giocato con i ragazzi che la frequentano, mostrando quella maestria calcistica che lo ha reso una figura leggendaria dello sport. La Fao e la Epfl hanno lanciato la campagna Il calcio professionista contro la fame nel 2008. Nel 2010 16 leghe e 314 club, in 157 stadi di 14 paesi europei, hanno partecipato alla seconda edizione della Giornata del calcio europeo contro la fame.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog