Cerca

Salone Libro: Fo, oggi troppe barzellette e poca satira

Cultura

Torino, 14 mag. (Adnkronos) - "Oggi la satira non c'e', c'e' la barzelletta, lo sghignazzo piu' triviale, ma la differenza tra l'ironia e lo sfotto' e' fortissima, una impone l'eleganza, l'altro e' becero e razzista". Cosi' il premio Nobel Dario Fo, al Salone del Libro per presentare un libro sul Boccaccio curato da Franca Rame riflette con i giornalisti sul ruolo della satira oggi.

"La satira e' lo specchio che determina il rovesciamento dell'ovvio e del banale -sottolinea Fo- mette per cosi' dire il re in mutande, ne evidenzia l'ipocrisia, oggi invece tutto e' affidato alla barzelletta, al sarcasmo verso i piu' deboli, i sofferenti quelli che nella vita non hanno avuto fortuna. E oggi -conclude il premio Nobel- la politica si basa sulla menzogna, sull'ipocrisia, sulla trappola, dove l'altro e' il nemico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog