Cerca

Premi: consegnati 'Al Idrissi', riconoscimenti a Nobel Walesa e attivista tunisino

Cronaca

Palermo, 14 mag. - (Adnkronos) - Sono stati consegnati a oggi a palazzo Abatellis, a Palermo, durante il II Forum "Uniti nel Mediterraneo", dal presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e dai componenti della giuria internazionale del premio (Nadir Mohamed Aziza, segretario esecutivo; Aziza Bennani, vice presidente della giuria e ambasciatore del Marocco presso l'Unesco; Roberto Lagalla, vicepresidente della giuria e rettore dell'universita' di Palermo; Francesco Attaguile, amministratore della giuria e dirigente generale dei dipartimento dei rapporti extraregionali della Sicilia) i riconoscimenti ai vincitori del premio 'Al Idrissi'.

Il Forum del Mediterraneo e l'annesso premio 'Al Idrissi' si svolgono anche quale celebrazione del 65esimo anniversario dello Statuto autonomistico regionale siciliano che cade nella giornata di domani. Quest'anno, per espressa volonta' del presidente Lombardo, sono stati assegnati anche due premi speciali, con una dotazione di 5.000 euro ciascuno. Il primo e' andato al premio Nobel per la Pace, Lech Walesa, gia' presidente della Polonia e fondatore di Solidarnosc, e il secondo alla memoria di Mohamed Bouazizi, il giovane tunisino che con il suo sacrificio ha dato avvio alla "rivoluzione dei gelsomini".

"Guardo con grande attenzione a quanto sta accadendo in questi mesi sulla sponda sud del Mediterraneo - ha detto Walesa ricevendo il riconoscimento - e mi sento vicino a chi sta lottando in quella parte del Mondo. La loro lotta, per molti aspetti, e' simile alla nostra, ma quella che combattemmo noi negli anni '80 aveva un nemico palese. La lotta araba, invece, ha tanti volti e per questo e' perfino piu' complessa di quanto non fosse la nostra. Sara' una lotta di liberazione lunga, ma che non potra' che portare a un futuro migliore". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog