Cerca

Immigrati: Lombardo, per frenare pressione puntare a sviluppo Sud Mediterraneo

Cronaca

Palermo, 14 mag. - (Adnkronos) - "Di fronte alla drammatica pressione che spinge verso nord milioni di giovani bisogna puntare allo sviluppo del Sud, con investimenti come quelli che alimentano la politica di coesione europea. Non pero' solo le briciole, come accade con i programmi per il Mediterraneo". Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, partecipando oggi al II Forum interistituzionale per una nuova politica euromediterranea a Palermo. Per il governatore, "non e' infatti sopportabile una differenza di 5-10 volte fra le economie delle due sponde, proprio quella che e' poi fonte dell'irresistibile pressione migratoria".

"Oggi vogliamo avviare - ha proseguito il presidente della Regione - uno sforzo straordinario, per assumere una iniziativa concreta ed immediata, da inserire subito nel bilancio dell'Ue: il trasferimento di risorse significative sia nell'ambito della politica di coesione (dagli obiettivi Convergenza e competitivita' all'obiettivo cooperazione territoriale transfrontaliera), sia dalle altre politiche esterne verso i programmi della politica di prossimita' mediterranea".

"Il sacrificio richiesto alle Regioni europee attualmente beneficiarie, va integrato con interventi aggiuntivi dell'Ue. La rimodulazione e la gestione dei programmi transfrontalieri e di prossimita', cosi' impinguati - ha concluso -, va affidato alle stesse Regioni, di concerto con le partner della sponda sud, ciascuna come 'tutor' di un'altra, da accompagnare nel processo di sviluppo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400