Cerca

Fonsai: Consob, accordo Premafin-Unicredit puo' alterare equilibri governance

Finanza

Milano, 14 mag. - (Adnkronos) - L'accordo fra Premafin e Unicredit per la ricapitalizzazione di Fondiaria-Sai rende "piuttosto problematico" escludere che l'operazione possa dare luogo ad alterazioni negli equilibri di governance di Fonsai. Ma la Consob, nel decretare l'esenzione dell'obbligo di Opa sulla compagnia assicurativa, ha considerato che Fonsai si trova in uno stato di crisi, che sta procedendo a una ricapitalizzazione richiesta dall'Isvap e che questa richiesta e' stata formulata per prevenire il ricorso all'amministrazione straordinaria o alla liquidazione coatta. E' quanto si legge nelle motivazioni della Consob in risposta al quesito di Unicredit e Premafin sull'esenzione dall'obbligo di Opa su Fonsai.

La considerazione delle conseguenze dell'accordo fra Unicredit e Premafin, che prevede l'ingresso dell'istituto di Piazza Cordusio al 6,6% del capitale di Fondiaria-Sai, si sottolinea nelle motivazioni, "potrebbe far mettere in dubbio che, in futuro, la gestione al momento esercitata unilateralmente da Premafin possa prescindere dalle istanze provenienti dal partner bancario e renderebbe piuttosto problematico, ad oggi, escludere che l'operazione delineata dal quesito possa dare luogo ad alterazioni negli equilibri di governance della quotata".

La Consob ha pero' ritenuto di "non prendere posizione in un senso o nell'altro", visto che per valutare la sussistenza di un obbligo di offerta, "dovrebbe comunque attribuirsi rilievo, nel caso di specie, alla ricorrenza dei presupposti per l'esenzione cd. 'da salvataggio' prevista dal nuovo art. 49, comma 1, lett. b), n.1, par. iii, del Regolamento Emittenti". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog