Cerca

L'arresto di Strauss-Kahn sui quotidiani d'Oltralpe

Esteri

Roma, 15 mag. (Adnkronos) - "DSK accusato di aggressione sessuale a New York". Il quotidiano francese 'Le Monde' titola così la notizia del fermo del direttore generale dell'Fmi, Dominique Strauss-Kahn, che potrebbe annunciare presto il suo addio per concorrere alle presidenziali francesi del 2012.

La sua agenda, si legge, rischia di subire forti variazioni nei prossimi giorni perché Strauss-Kahn aveva in programma una visita oggi a Berlino per un incontro con la cancelliera Angela Merkel.

E lunedì era atteso a Bruxelles, per una riunione con i ministri delle Finanze dell'eurozona e per un intervento mercoledì al 12mo Forum economico, evento organizzato dalla Commissione europea. Il giorno dopo, 19 maggio, riporta ancora il quotidiano, il direttore generale dell'Fmi aveva previsto un discorso in un centro studi di Washington sull'economia internazionale, il 'Peterson Institute'.

In poche ore il partito socialista francese ha perduto probabilmente la sua carta migliore per il 2012. E' la didascalia sotto la foto di DSK, come Dominique Strauss-Kahn è chiamato nel suo paese, scelta dal quotidiano 'Le Figaro' che titola 'una mazzata per il Ps' la notizia del fermo a New York, con l'accusa di stupro di una cameriera, del direttore generale dell'FMI.

Un arresto che "modifica considerevolmente il quadro a meno di un anno dalle presidenziali", si legge, perché DSK era "il grande favorito dei sondaggi da diversi mesi", risultando in testa sia nelle rilevazioni delle primarie socialiste, sia nella sfida per l'Eliseo della prossima primavera contro Nicolas Sarkozy.

Se a Strauss-Kahn dovesse essere impedito di presentarsi alle primarie socialiste, ipotesi verosimile a fronte di quanto gli viene contestato dalla polizia di New York, sottolinea il quotidiano, il processo di designazione all'interno del partito verrebbe rivoluzionato. Intervistato da Europe 1, Jacques Attali ha affermato che, allo stato "Dominique Strauss-Kahn non sarà candidato alle primarie" a meno che non venga fuori in tempi rapidi che questo "affaire" è in realtà una "manovra".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog