Cerca

Scontri interreligiosi, 78 feriti al Cairo. Pope copto: ''Interrompere subito sit-in''

Esteri

Il Cairo, 15 mag. (Adnkronos/Ign) - Nuovi scontri interreligiosi nella notte al Cairo tra musulmani e copti hanno provocato almeno 78 feriti.

La violenza è scoppiata di fronte alla sede della tv statale dove i copti stanno protestando da giorni. Sono state lanciate molotov e date alle fiamme almeno dieci auto. La polizia e i militari hanno lanciato lacrimogeni per disperdere la folla e il ministero dell'Interno ha riferito di 15 arresti.

Lo scorso fine settimana erano morte 15 persone negli scontri tra cristiani e musulmani del quartiere di Imbada.

Dopo gli ultimi violenti scontri il pope copto Shenouda III ha esortato i cristiani a interrompere il loro sit-in di fronte alla sede della radiotelevisione nazionale al Cairo.

I copti chiedono da giorni maggiori diritti per la loro minoranza religiosa spesso attaccata dagli integralisti musulmani. In un messaggio ai fedeli letto in tv da un suo assistente, Shenouda III ha avvertito che nel gruppo dei cristiani che manifestano ci sono degli infiltrati e che la situazione potrebbe diventare più pericolosa.

"Ora ci sono scontri e sparatorie che danneggiano la reputazione dell'Egitto e anche la vostra, per questo dovete interrompere immediatamente il sit-in", ha detto il pope copto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog