Cerca

Nautica: segnali ripresa per produttori italiani grandi yacht (3)

Economia

(Adnkronos) - L'industria italiana nel segmento sopra i 30 metri e' leader mondiale con una quota del 38% per numero di unita'. ''Con la crisi - precisa il consulente di Federagenti - i produttori italiani hanno sofferto in proporzione, perdendo decine e decine di ordini in termini assoluti, ma la nostra quota di mercato non e' scesa''. Secondo Pollicardo e' in atto un altro fenomeno, a livello mondiale, che interessa i nostri produttori.

''Le barche tendono a essere sempre piu' grandi. La flotta mondiale attuale del segmento oltre i 30 metri e' sulle 4.500 unita', di queste circa il 4% e' oltre i 70 metri. Ma nel portafoglio 2011 delle 403 barche in ordinazione ben il 9% e' oltre i 70 metri. Vuol dire che se il numero delle unita' tornera' ai livelli del 2006 il valore della produzione lo superera'''.

In Italia la flotta dei grandi yacht e' importante non solo per i cantieri. Secondo i dati di Federagenti le imbarcazioni di oltre 30 metri che operano nel Mediterraneo e toccano le coste italiane sono un migliaio. Il loro valore complessivo supera i 10 miliardi di euro e la spesa annua generata da un grande yacht e' pari al 10% del suo valore. La sfida e' tenere queste barche il piu' possibile vicine alle nostre coste. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog