Cerca

Sardegna: allevamento cavallo sportivo in crisi, Regione corre ai ripari (7)

Economia

(Adnkronos) - Anche sull'equitazione e il salto ad ostacoli, secondo l'assessore devono ''essere evidentemente potenziate, restituendo a chi ha le competenze tecniche e sportive il compito di valorizzarli come ambasciatori delle nostre produzioni. Le convenzioni con le forze armate vanno senz'altro potenziate e sostenute. Parlano per tutti - spiega l'assessore - i risultati di Muntanaru (da Rheingold de Luyne e Parigina da Fox Trott, ndr), un nostro cavallo che e' rientrato negli accordi avviati dal Dipartimento incremento ippico con il Centro Militare di Equitazione dell'Esercito di Montelibretti protagonista del primo esperimento di testage di cavalli".

"Di lui - aggiunge Contu - si parla parecchio a livello Nazionale. Ma anche altri soggetti, come Oratanda (Piradin x Briosa da Phosphor), Ombra de Marchesana (Da Acobat II e Strebiana da Delfo de Ossi) ed Orgogliosa (Ksaar Sitte e Strebiana da Perou de Roche) stanno dando ottimi risultati. Per non parlare di un figlio dello stallone Rheingold de Luyne, Quotkijet de Buissy, nei giorni scorsi si e' classificato 2° al campionato assoluto di SO dei 7 anni in Francia, uno degli eventi piu' prestigiosi in Europa. Dobbiamo puntare su questa strada'', spiega l'assessore sardo.

A seguire la rivalutazione delle razze autoctone, degli asinelli sardi, di quello dell'Asinara e soprattutto una contrattazione alla pari con l'Unire sono i passi che l'assessorato sta decidendo di mettere in campo per mettere freno alla crisi. Ma dopo dieci anni di sofferenza risollevare la china non sara' facile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog