Cerca

Benevento: padre e figlio litigano nella notte, finisce a fucilate, una denuncia

Cronaca

Benevento, 15 mag. (Adnkronos) - Da tempo padre e figlio non andavano d'accordo. Vecchi rancori ma anche diverse idee politiche. Ma, tra i due la scorsa notte stava quasi per finire in tragedia. Il padre, 65 anni, al termine dell'ennesimo litigio ha impugnato un fucile ed ha esploso un colpo in aria. Ma, l'anziano non pago ha tentato di dare alle fiamme un bus che il figlio, 43 anni, aveva parcheggiato. E' accaduto a Pago Veiano, nel beneventano. I carabinieri di Pietrelcina sono intervenuti mettendo fine alla lite.

La lite aveva avuto inizio tra i due nel corso della serata, si era protratta per un po' e poi era ripresa nel corso della notte. Il padre, impegnato politicamente al consiglio comunale di Pago Veiano, si e' sentito provocato dal figlio anche lui impegnato politicamente ma su posizioni opposte, che aveva fatto parcheggiare un pullman nel terreno di sua proprieta' dal quale ne erano discesi una quarantina di persone residenti all'estero giunte a Pago Veiano per poter votare. L'anziano non ci ha visto piu': ha cosparso di benzina il bus e poi ha intimato al figlio: "Ti do cinque minuti per spostarlo altrimenti appicco il fuoco".

Quando e' arrivato il figlio preoccupato per le minacce paterne ne e' nata una nuova lite e il 65enne ha imbracciato un fucile e ha esploso un colpo in aria. Il figlio si e' dato alla fuga e ha avvertito i carabinieri. I militari sono subito intervenuti denunciando il 65enne in stato di liberta' per minaccia aggravata, omessa custodia di armi, sparo in luogo pubblico e tentato incendio. I carabinieri hanno poi sequestrato il fucile, altri tre fucili e due pistole legalmente detenute dal denunciato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog