Cerca

Genova: Don Gallo, caro Bagnasco stai vicino a noi preti

Cronaca

Roma, 16 mag. (adnkronos) - "E' un'occasione di sofferenza, di dolore, che induce ad affrontare alcuni temi non facili per me e per la mia Chiesa". Cosi' Don Andrea Gallo, scrive in prima pagina su 'Il Secolo XIX', commentando la vicenda che ha portato all'arresto del sacerdote di Sestri Ponente indagato per presunti abusi sessuali su minori e cessione di cocaina. E si rivolge al Cardinale Angelo Bagnasco, denunciando "la solitudine di noi preti". Da qui un appello: "abbiamo bisogno di sentirci piu' uniti, di essere piu' ascoltati, di essere costantemente contattati, e solo il nostro Vescovo, e al piu' il suo ausiliare, possono svolgere questa importante funzione"

Don Gallo ringrazia Bagnasco "per il grande gesto che ha avuto recandosi immediatamente, appena si e' diffusa la notizia dell'arresto del sacerdote accusato di pedofilia, nella parrocchia di Sestri Ponente. Un gesto rivoluzionario - sostiene don Gallo - perche' non mi risulta che sia mai successo, da nessuna parte, in un'occasione di simile delicatezza. Un gesto molto lodevole perche' ha dimostrato profondo rispetto verso i fedeli, verso quella chiesa, quella parrocchia sgomenta: il Cardinale ha affrontato la situazione in prima persona, mettendo in campo la propria responsabilita' pastorale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog