Cerca

Mafia: Lumia, da Salvatore Carnevale un'eredita' da valorizzare

Politica

Roma, 16 mag. (Adnkronos) - ''In una Sicilia dominata dalla protervia dell'aristocrazia agraria, che in combutta con la mafia schiavizzava la povera gente, il giovane Salvatore Carnevale si batte' in difesa dei diritti di braccianti e contadini. Per questo fu eliminato da Cosa nostra''. Lo afferma il senatore del Pd Giuseppe Lumia, componente della commissione Antimafia, nel ricordare Salvatore Carnevale, ucciso dalla mafia a Sciara, nei pressi di Palermo, il 16 maggio del 1955.

''Il suo impegno -aggiunge Lumia- metteva in discussione un sistema sociale, economico e culturale che per secoli aveva garantito il benessere e i privilegi di pochi, a costo della poverta' e degli stenti di tanti lavoratori sfruttati e maltrattati. A Sciara, Carnevale aveva fondato la sezione del Partito socialista e la Camera del lavoro; organizzato e condotto l'occupazione simbolica delle terre e, pochi giorni prima di essere assassinato, era riuscito ad ottenere il pagamento degli arretrati per i suoi compagni e la giornata lavorativa di otto ore''.

''La sua -conclude l'esponente del Pd- rappresenta un'eredita' preziosa che deve diventare patrimonio comune da tenere vivo con la memoria e l'impegno quotidiano per i diritti e la giustizia sociale''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog